Milano in vetta

Bookcity e la cultura della montagna

Bookcity Milano, la grande manifestazione sulle novità editoriali, ha dedicato

quest’anno ampio spazio al tema “montagna”.

Tale attenzione ha risposto al crescente interesse di chi vive in città verso quella

parte del mondo naturale ancora meno compromesso da un’aggressiva e

condizionante presenza umana.

Bookcity sale in montagna

Bookcity Milano 2018, la grande manifestazione sulle novità editoriali, dedica quest’anno ampio spazio al tema “montagna”.

Tale attenzione nasce dal crescente interesse di chi vive in città verso quella parte del mondo naturale ancora meno compromesso da un’aggressiva e condizionante presenza umana.

Punto di riferimento di questa attenzione verso le terre alte nei giorni di Bookcity è la nuova sede della SEM (Società Escursionisti Milanesi), storica Sezione del Club Alpino Italiano, che il 16, 17 e 18 novembre dedica tre pomeriggi e serate alle presentazioni di novità editoriali su montagna e natura.

Alpinisti scrittori e scrittori alpinisti presenteranno romanzi e guide, riflessioni e storie di eventi e protagonisti della montagna. In totale dodici novità editoriali che potranno essere firmate dagli autori.

IN MONTAGNA VITA NUOVA

E’ da tempo in atto un progressivo spopolamento dei piccoli borghi alpini, con invecchiamento della popolazione attiva, abbandono dei terreni coltivati e incremento delle fasce boschive, senza lo sviluppo delle filiere agrosilvopastorali. Il rischio è la progressiva riduzione dei servizi essenziali (trasporti, sanità, istruzione, servizi generali) oltre al decadimento delle costruzioni adibite ad abitazione e ad attività commerciali e produttive. Ne conseguono la perdita di rilevanza economica delle stesse aree, lo sfruttamento non controllato del territorio e un progressivo dissesto idrogeologico. (continua a leggere)

Tanti nuovi montanari sulle Alpi

Presentato in anteprima a Milano nell’ambito di Bookcity e ufficialmente a Bolzano il 23 novembre alle giornate di “Immigrazione straniera nelle Alpi”, Il libro “Per forza o per scelta” propone un tema di grandissima attualità legato all’immediato futuro delle nostre montagne.

Curato da Andrea Membretti, Ingrid Kofler e Pier Paolo Viazzo, il volume fa il punto sulla presenza di immigrati e rifugiati nelle montagne italiane. Lo fa in modo chiaro, aggiornato e puntuale, partendo da dati che possono sorprendere chi ancora non si è reso conto del fenomeno in atto.

 

Il Premio Meroni indica una tendenza

L’ultima edizione del Premio Meroni si è conclusa venerdi 10 novembre a Milano con la proclamazione dei vincitori nella Sala Alessi di Palazzo Marino. Quattro le categorie dei premi assegnati, ovviamente legate al mondo della montagna: Alpinismo, Solidarietà, Ambiente e Cultura. Al di là delle valutazioni sulle candidature e sull’assegnazione dei premi per ogni sezione, ha senso soffermarsi un attimo proprio sulle candidature, non in termini di qualità, bensì di quantità.

A Milano "La Guerra Bianca"

La Grande guerra riaffiora dai ghiacciai che si sciolgono. Vengono alla luce i resti straziati di una guerra tanto feroce quanto folle, combattuta anche sopra i 3000 metri di quota.

 

Ararat: alpinisti o turisti?

Racconto di una spedizione che ripropone un interrogativo: dov'è il confine del turismo?