Milano in vetta

Gli zoccoli del camoscio

Gli zoccoli dei camoscio sono le quattro dita del violinista. Vanno alla cieca e non sbagliano millimetro. Schizzano su strapiombi, giocolieri in salita, acrobati in discesa, sono artisti da circo per la platea delle montagne. Gli zoccoli del camoscio appigliano l’aria. Il callo a cuscinetto fa da silenziatore quando vuole, se no l’unghia divisa in due è nacchera di flamenco.

 Erri De Luca

(da “Il peso della farfalla” Feltrinelli 2009)